Non mi stancherò mai di dirlo: uno degli aspetti che rendono Siviglia davvero caratteristica è il continuo tapear davanti ad una o più cañas de cerveza in buona compagnia e sfruttando l’atmosfera rilassata che si respira praticamente ovunque.

Molte volte quando si visita una città si cerca di scoprirla intimamente seguendo le abitudini dei suoi cittadini.

Ecco, una cosa che si dovrebbe fare quando si visita Siviglia è lasciare per 2 o 3 ore le zone più centrali e turistiche per godersi uno dei tanti bar di Barrio (ovvero ber che sono quasi sempre anche ristoranti di quartiere) dove si mangia bene spendendo pochissimo.

Di seguito alcuni di quelli testati da me personalmente, che ovviamente si trovano in gran parte nella zona del Nervion, il quartiere in cui vive Monica.

Bar di Barrio a Siviglia

  • Hermanos Costaleros Calle Alejandro Collantes, 54-56 Nervion
    Una recente scoperta proprio sotto casa di Monica. I Costaleros sono coloro che durante la Semana Santa di Siviglia portano sulla schiena il peso dei pasos (le immagini sacre che sfilano in processione) e il bar ha questo nome perché i gestori partecipano a queste incredibili processioni della settimana di Pasqua.Ma andiamo al menu. Lungo, compresi dei fuori carta e pesce fresco il venerdì e il sabato. Ottimi i piselli con jamon e uovo, la tortilla ripiena e il fungo ripieno fritto, gli involtini di melanzane e le patate fresche tagliate a mano che accompagnano ogni piattino.
    Molto deludente l’ensaladilla, speriamo si sia trattato di sfortuna. Prezzi delle tapas tra i 2 e i 3 euro.
  • Tizon Calle Alfonso XI, 6 Nervion
    Non fate caso al caos, al disordine e alla tv sempre accesa, questo bar è famoso in zona per la brace a vista dove cuociono la carne e dove si può mangiare un buon churrasquito della.A dispetto del nome che la fa sembrare una tapa di piccole dimensioni, il churrasquito è una spessa fetta di carne (di maiale, pollo o vacca) alla brace cotta in modo da rimane davvero succulenta e servita con la salsa mojo picon che dà un pizzico di piccante.

    Da provare anche un piatto che si trova poco in giro i chanquetes pimiento y huevo, pescetti piccoli fritti accompagnati da un uovo fritto e peperone dolce rosso. Le tapas costano 2 euro l’una, il piatto di chanquetes che si mangia tranquillamente in 2-3 persone costa 7,50.

  • Freiduria Reina Victoria Calle Rodrigo de Triana
    A Siviglia vige la tradizione del cartoccio di fritti, un po’ come il nostro cuoppo napoletano. La friggitoria Reina Victoria senza dubbio è una delle migliori di tutta la città oltre che punto di riferimento per gli abitanti di Triana che el cartucho de pescado frito se lo portano a casa.
  • Bar Los Alcalareños Calle Virgen de Luján, 50 Los Remedios
    Bar nel quartiere Los Remedios sempre molto affollato, piccolo dentro, ma con parecchi tavolini anche fuori.
    La qualità delle tapas è davvero buona, stranamente non hanno la birra Cruzcampo ma Estrella Galicia. Buona l’ensaladilla e i langostinos con salsa aiolì. I prezzi delle tapas si aggirano intorno ai 3 euro l’una.